Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Dichiarazioni di valore

 

Dichiarazioni di valore

Dichiarazioni di valore

 

 

Cosa sono

Per vedersi riconoscere dei titoli di studio britannici in Italia, sia per il proseguimento degli studi (Scuola/Università), che per fini lavorativi, è necessario che l’autorità consolare territorialmente competente rilasci una “Dichiarazione di Valore in Loco”. La natura di tale documento è esclusivamente informativa, e descrive il titolo estero conseguito fornendo ogni elemento utile per consentire alle Autorità italiane competenti una valutazione del titolo stesso ai fini del suo riconoscimento nell’ordinamento italiano ai sensi della normativa vigente. La Dichiarazione di Valore non implica alcun riconoscimento, equivalenza od omologazione del titolo di studio a cui fa riferimento. Saranno, successivamente, le competenti Amministrazioni italiane (Ministero dell’Istruzione, Ministero dell’Università e della Ricerca, Uffici Scolastici Provinciali, Università, ecc.) a dichiarare l’equivalenza (detta equipollenza) dei titoli stranieri ad analoghi titoli italiani.

 

Come richiederle

Questo Consolato ha competenza unicamente per il rilascio di Dichiarazioni di Valore relative a Titoli di studio o professionali rilasciati da Istituti di istruzione secondaria o accademica o enti professionali ufficialmente riconosciuti con sede nella propria circoscrizione. Le richieste vanno inviate esclusivamente per posta (Consolato d’Italia - Notarile - 58 Spring Gardens, M2 1EW Manchester), allegando la seguente documentazione:

- modulo di richiesta debitamente compilato (inclusi i recapiti postali e telefonici) e sottoscritto dal richiedente con firma autografa;

- fotocopia di un documento di identità del richiedente (passaporto o carta di identità) in corso di validità;

- copia del titolo di studio certificata da un notary public che esercita in Regno Unito e legalizzata;

- solo se si tratta di titoli accademici di ogni livello (Bachelor, Master, MPhil, PhD) e dei Postgraduate Certificate of Education/Bachelor of Education, inclusi certificati QTS e Induction e per i titoli professionali, una traduzione in italiano (si consiglia effettuata da un traduttore professionista) e il Diploma supplement rilasciato dall’Università;

- a seconda del titolo di studi/professionale, una lettera che attesti informazioni su di esso (vedasi indicazioni in calce);

- una busta preindirizzata e preaffrancata, per la consegna del documento;

- se le dichiarazioni di valore sono richieste per le iscrizioni ad università italiane, oppure per i passaggi scolastici esclusivamente dal Regno Unito all’Italia, il servizio è gratuito (è necessario allegare un prova di tale circostanza, ad esempio copia di iscrizione all’Università);

- in caso contrario, è necessario allegare un postal order che copra le percezioni consolari per: Dichiarazione di valore in loco (art. 66n), più Autentica di traduzione (Art. 72a) in italiano del certificato di Laurea per ogni facciata in cui consiste la traduzione, più 0,85 p per le commissioni di incasso (link a: Tariffe Consolari);

Domande incomplete non verranno processate e verranno restituite al richiedente.

 

Lettera di informazioni

In base al proprio titolo di studio o professionale, è necessaria una lettera lettera che attesti informazioni sullo stesso, come da istruzioni di seguito.

- Per Titoli di Scuola Superiore/professionali: Certificato di frequenza da parte della Scuola/College che contenga le seguenti informazioni:

a) nome, cognome, data di nascita del richiedente

b) date di iscrizione/immatricolazione

c) durata legale del corso in questione

d) spiegazioni circa la scala di valori utilizzata per il voto finale

- Per Titoli Accademici: “Higher Education Achievement Report - HEAR” (rilasciato da alcune università) oppure il Trascritto completo degli esami (Academic Transcript), contenente le seguenti informazioni:

a) nome, cognome, data di nascita, data di prima immatricolazione del richiedente

b) durata legale del corso

c) se era previsto un periodo di formazione all’estero, effettuando studi, tirocinio o ricerca presso un’università o azienda

d) se era prevista la difesa di una tesi finale o la presentazione di un progetto

e) spiegazioni circa la scala di valori utilizzata per il voto finale

- Per Dottorato (PhD): Lettera dell’Università, attestante:

a) nome, cognome, data di immatricolazione del richiedente

b) durata minima legale del corso

c) se il corso era di tipo full time o part time

d) se il corso comprendeva periodi di ricerca o di tirocinio

e) requisiti per l’ammissione al corso di dottorato.


103